A pochi chilometri da Alba e da Barolo sorge Diano d'Alba sito nella prima cintura di colline che circonda la capitale delle Langhe,gode della sua rocca di un panorama suggestivo.Da noi potrete degustare la cucina tipica Piemontese stagionale e le migliori etichette vinicole con un ottimo rapporto qualità prezzo.
Nel vecchio centro del paese il ristorante"locanda 'd Batista",in attività da oltre trent'anni,si propone di divulgare,oltre alla gastronomia,anche l'ospitalità locale,dando la possibilità di pernottare in accoglienti camere con vista sulle Langhe.
Per i gruppi la locanda è a disposizione per l'organizzazione di visite guidate alle cantine locali e all'enoteca comunale.
 

ESCURSIONI IN LANGA E ROERO

MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO

 

2016

 

 

www.terrealte.cn.it  +39.3334663388  +39.3396575703

 

 

Domenica 6 marzo

 

CANALE: IL SENTIERO DELL’ARNEIS E DEL BIOTOPO DI SAN NICOLAO

 

Il percorso parte dal centro storico di Canale dove ha sede l’Enoteca Regionale del Roero per inerpicarsi sulla collina del Bric Renesio , la cui vigna pare abbia dato il nome al pregiato Arneis.  Si attraversa il “biotopo di San Nicolao”, luogo di grande interesse naturalistico per raggiungere il territorio di Montà. Un percorso vario di grande interesse storico e naturalistico.

 

Al termine possibilità di visite e degustazioni.

 

Partenza: ore 10. Ritrovo: 12043 Canale (Cn) P.zza Europa

 

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

 

Domenica 13 marzo

 

SALICETO DI POCAPAGLIA: IL SENTIERO DELL’ANTICO BOSCO

 

Una piacevole escursione nei luoghi più appartati del Roero che attraversa parte dell’antica  “silva popularis” ,  importante area boschiva situata a nord-ovest del Roero  già nota all’epoca dei romani.

 

Percorreremo il sentiero degli asfodeli e delle pervinche per godere delle precoci fioriture primaverili.

 

Al termine per chi lo desidera è prevista la visita guidata al Museo civico di storia naturale “Craveri “ di Bra  che vanta una delle più ricche raccolte e documentazioni naturalistiche del territorio.

 

Partenza: ore 10. Ritrovo:  12060  Fraz. Saliceto di Pocapaglia (Cn) (c/o parcheggio rotonda).

 

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

 

Domenica 20 marzo

 

A SANFRE’ E SOMMARIVA DEL BOSCO: IL SENTIERO DELLE “TERRE ROSSE”

 

Un percorso particolarmente pittoresco alle porte della primavera: siamo all’estremo limite occidentale delle colline roerine.  L’antico toponimo “ad summa ripam  nemoris” testimonia l’antica  presenza di una vasta regione boschiva  e i castelli presenti nei due borghi con i loro possenti  bastioni ricordano epoche storiche remote.  Una passeggiata di grande interesse storico e paesaggistico.

 

Al termine è possibile visitare il suggestivo castello privato di Sanfrè al cui interno si trovano elementi di grande interesse artistico e degustare il  “Fauset”  tipico dolce creato dai sanfredesi alla fine del ‘700.  

 

Partenza: ore 10. Ritrovo:  12040 Sanfrè  (Cn) P.zza Ten. Col. De Zardo  (Municipio)

 

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)                                     

 

Lunedì 28 marzo

 

MONTICELLO: PASQUETTA ALLA CORTE DEI ROERO

 

Il percorso si sviluppa in un ampio giro panoramico attorno alla collina dominata dal suggestivo castello medioevale di proprietà della storica famiglia dei Conti Roero e definita “mammella” da Cesare Pavese nel romanzo “Paesi tuoi”. Si attraversano vigne, coltivi e boschi e percorrendo il solitario Bric San Cristoforo (328 m) si lambisce l’abitato di Santa Vittoria caratterizzato dalla mole della torre che si erge sulla scarpata del Tanaro. Un percorso che ripercorre antichissime vicende storiche.

 

Al rientro è prevista, per chi lo desidera, la visita guidata al castello privato di Monticello e al suo bellissimo parco.

 

Partenza: ore 10.  Ritrovo: 12066 Monticello Borgo (Cn) ,  P.zza Martiri della Libertà

 

Tempo di percorrenza: 4 ore– Difficoltà E (Escursionistico-Turistico)

 

 

Domenica 3 Aprile

CASTAGNITO-GUARENE: IL SENTIERO DELL’ACINO E DELLA PERA MADERNASSA

Partendo dall’abitato di Castagnito, dopo la visita al sito panoramico dove sorgeva l’antico castello medioevale, si percorrono le colline vitate del “Sentiero dell’Acino” .  Percorrendo una valle ricca di frutteti  si raggiunge il territorio dove da un seme caduto per caso nacque la prima pianta madre della pregiata pera Madernassa. Raggiungeremo l’abitato di Guarene per visitarne il bellissimo centro storico che vanta la presenza di un maestoso castello “Juvarriano”.  Il rientro si sviluppa sulla cresta panoramica del sentiero S3 dal quale si gode un’ampia veduta  del territorio a 360 gradi.

Al rientro è prevista una degustazione di vini accompagnata da stuzzichini offerta da una ospitalissima azienda agricola di Castagnito!

Prtenza : ore 10. Ritrovo: 12050 Castagnito (Cn) P.zza Cesare Battisti

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

Domenica 10 Aprile

TREISO: I SENTIERI DEL BARBARESCO E DELLA STRADA ROMANTICA SR

L’escursione ha come punto di partenza l’abitato di Treiso  uno dei quattro comuni dove si produce il pregiato Barbaresco: , dalla terrazza panoramica del paese si domina un’ampia porzione del territorio circostante.  Percorreremo colline  vitate, ammireremo scenari geologici  spettacolari , attraverseremo antiche borgate nei luoghi descritti in alcune opere dello scrittore albese Beppe Fenoglio.

In occasione della “Festa della Strada Romantica” al rientro potremo partecipare ad una degustazione di vino e prodotti del territorio.

Partenza: ore 10. Ritrovo:  12050  Treiso (Cn),  P.zza Leopoldo Baracco

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

Domenica 17 Aprile

MAGLIANO ALFIERI : IL SENTIERO DEI FRUTTETI E DELLA STRADA ROMANTICA SR

Partendo dal delizioso centro storico di  Magliano Alfieri si percorrono sentieri panoramici in un paesaggio vario dove il susseguirsi delle vigne si accompagna ai frutteti di peschi, susini e albicocchi in fiore. Camminando tra fioriture e profumi primaverili  raggiungeremo la collina di San Servasio,  panoramico e silenzioso luogo “alto” di culto dove sarà possibile ammirare gli affreschi del  XVI  sec. conservati all’interno della chiesa.  Il percorso presenta un notevole interesse geologico, paesaggistico e storico.

Al termine è possibile visitare il castello di Magliano  al cui interno troviamo il Museo del Gesso e il recente percorso museale del “Teatro del Paesaggio” inaugurato nel 2015.

Partenza: ore 10. Ritrovo: 12050 Magliano Alfieri  (Cn),  V. Alfieri (c/o parcheggio)

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

Domenica 24 Aprile

ALBA-GRINZANE CAVOUR: LE DOLCI COLLINE  DELL’ALBESE

Partendo dalla zona periferica di San Cassiano, alle porte della città di Alba, percorreremo le dolci  colline che si aprono a ventaglio nella zona sud-orientale della città per raggiungere l’abitato di Grinzane Cavour, caratterizzato dalla mole del castello medioevale. Attraverseremo il leggendario “bosco dei Trifulau”, cammineremo sulle colline della tenuta “La Bernardina”, percorreremo vallette isolate e silenziose.  Un percorso di grande interesse paesaggistico, storico e letterario: San Cassiano, Castelgherlone, I Biancardi ,  sono i luoghi citati ne “I ventitré giorni della città di Alba” dallo scrittore albese Beppe Fenoglio.

Possibilità di degustazioni  all’Enoteca Regionale di Grinzane e al rientro in occasione di Vinum si può degustare ottimo vino e prodotti locali nelle vie del centro storico di Alba.

Partenza: ore 10. Ritrovo: 12051 Alba (Cn),  Strada Castelgherlone (parcheggio piscina comunale)

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

Lunedì 25 Aprile

SAN BOVO DI CASTINO: IL SENTIERO DEL PARTIGIANO JOHNNY SR

Il percorso si sviluppa sulle colline alle porte dell’Alta Langa, luoghi che sono stati teatro di combattimenti e rastrellamenti durante il periodo della Resistenza.  La cascina della Langa,  Il Pilone del  Chiarle,  Sant’Elena e San Bovo sono le località citate nelle opere di Beppe Fenoglio “Il Partigiano Johnny”  e “Appunti Partigiani”. 

Ci troviamo sulle colline silenziose che hanno visto nascere le prime bande partigiane della Valle Belbo.  Alle panoramiche creste battute dal vento si intervallano le zone boschive e selvagge che conducono ai leggendari “rittani”, luoghi impenetrabili che davano rifugio ai partigiani in fuga.

Al termine dell’escursione è prevista una lauta merenda presso la Locanda di San Bovo

Partenza : ore 10 . Ritrovo: 12050 San Bovo di Castino,  c/o Locanda di San Bovo, Via Trezzo Tinella  10

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Storico-Letterario)

Domenica 1 Maggio

CASTIGLIONE FALLETTO – MONFORTE- BAROLO: IL GRAN SENTIERO DEL VINO

Siamo nel territorio di produzione di grandi “cru” di lunga vita e robustezza grazie all’origine geologica dei terreni di queste colline. Partendo dallo storico insediamento di Castiglione Falletto. si percorrono vigne e boschetti, si raggiungono luoghi appartati e silenziosi e piccole chiese campestri. Si raggiunge “la saracca”il bellissimo centro storico di Monforte per la pausa pranzo (al sacco).  La seconda parte del percorso si sviluppa sulla cresta panoramica che ci condurrà al bosco della Fava, nel territorio di Barolo ed infine si rientra a Castiglione Falletto. Un percorso di grande interesse  paesaggistico!

Al rientro è possibile degustare dell’ottimo vino su una delle più panoramiche terrazze della Langa.

Partenza ore 10. Ritrovo: 12060  Castiglione Falletto (Cn), c/o P.zza Emanuele Vassallo

Tempo di percorrenza:  4 ore e trenta circa – Difficoltà: E (Escursionistico-Turistico)

Domenica 8 Maggio

IL SENTIERO DEI MUGHETTI E DELLE ORCHIDEE SR

Trekking di grande interesse naturalistico alla Riserva Naturale delle sorgenti del Belbo, ricca di una flora caratteristica delle zone umide assolutamente unica nelle Langhe. Durante la prima decade di maggio si possono ammirare estesi tappeti di profumate fioriture di mughetti e nelle zone più alte e assolate la fioritura delle preziose orchidee spontanee. Questi luoghi ora remoti e solitari sono stati in passato vie di comunicazione importantissime e alcune pietre con incisioni del neolitico che avremo modo di osservare lungo il cammino lo testimoniano.

Al rientro è prevista una merenda a base di prodotti locali presso il rifugio “La Pavoncella” (nuova gestione).

Partenza: ore 10. Ritrovo:  12072 Camerana (Cn) San Giovanni in Belbo c/o parcheggio Pavoncella

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico – di grande interesse  naturalistico e storico)

Domenica 15 Maggio

SOMMARIVA PERNO: IL SENTIERO DELLE FRAGOLE

L’escursione ad anello  ha come punto di partenza il paese di Sommariva Perno, noto per la produzione di gustosissime fragole e per il Castello che ospitò la “Bella Rosìn”. Percorrendo panoramici  sentieri sul ciglio delle “rocche” si raggiunge il suggestivo abitato di Baldissero, luogo conosciuto in epoca romana il cui nome ricorda una grande “selva” e il delizioso centro storico di Montaldo Roero, con la sua svettante torre medioevale.

Al rientro è possibile visitare l’Azienda Agricola Mattis e gustare golosi prodotti a base di fragole e  le deliziose fragole appena raccolte,  il tutto accompagnato  da un buon bicchiere di “Birbet”.

Partenza: ore 10 . Ritrovo : 12040  Sommariva Perno (Cn) , P.zza Europa

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

Domenica 22 Maggio

MANGO:  SULLE TRACCE DELLA “MAGISTRA LANGARUM”

Il percorso si sviluppa nella zona di produzione del pregiato moscato: siamo sul fianco sinistro della Valle Belbo dove un’antica via di comunicazione “La Magistra Langarun” univa Alba alla riviera ligure; dai vigneti della Langa partivano uva e vini e arrivavano il sale, l’olio e il pesce. Mango è celebre inoltre per essere stato uno dei luoghi protagonisti del romanzo "Il partigiano Johnny" di Beppe Fenoglio, celebre scrittore, profondo conoscitore e amante di queste silenziose colline: “Oltre Mango, stava il vero Sinai delle creste collinari…”.

 Al termine dell’escursione è prevista una degustazione di vini e prodotti locali presso l’Enoteca Regionale del Moscato” che ha sede all’interno del sobrio e maestoso castello di Mango.

 Partenza: ore 10 . Ritrovo :  12056 Mango (Cn), P.zza xx Settembre.

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico- letterario)

Domenica 29 Maggio

TIGLIOLE D’ASTI: LE COLLINE DEI FIUMI

Piacevole escursione sulle colline del Monferrato astigiano che si sviluppa nel territorio di Tigliole d’Asti, antico paese il cui nome pare derivi dall’albero tilius,  sacro ai popoli germanici di cui la zona era evidentemente ricca. Durante il percorso avremo modo di visitare la chiesa romanica di San Lorenzo a pianta rettangolare appartenente al gruppo caratteristico delle chiese "del Monferrato", come conferma la muratura originale dell'abside, con la tipica tessitura bicromatica e il Centro Rifugio Fauna Selvatica della LIPU di Asti.

Al termine è prevista una deliziosa e ricca merenda sinoira alla Cascina Bellavista da Rino.

Partenza: ore 10 . Ritrovo: 14016 Tigliole d’Asti (At), Piazza Regina Margherita

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico), di interesse architettonico e faunistico.

Giovedì 2 Giugno

 Bossolasco: Il sentiero della Perla delle Langhe

Il percorso ha inizio con la visita al romantico centro storico del paese, importante centro di villeggiatura caratterizzato dalle abitazioni in pietra di langa e dalle fioritura delle rose che adornano le sue vie. Siamo sulla dorsale collinare posta tra la Valle Tanaro e la Valle Belbo e il nostro sentiero attraversa valli aperte, zone boschive e borgate silenziose. Il Colle della Resistenza ricorda un periodo storico che ha avuto come teatro di battaglia  questi luoghi appartati narrati dallo scrittore albese Beppe Fenoglio.

Al termine dell’escursione sarà possibile visitare un’azienda agricola e degustare i deliziosi prodotti caseari.

Partenza:  ore 10. Ritrovo: 12060  Bossolasco (Cn) ,  Corso Paolo Della Valle 23

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico- Turistico)

Domenica 5 giugno

 Castino: Il sentiero della Lodola

Partendo dal comune di Castino si percorre la panoramica dorsale collinare tra la Valle Belbo e La Valle Bormida. La prima tappa è prevista alla cascina della Lodola dove ebbe sede il comando della II Divisione Langhe;  si prosegue in cresta per raggiungere  Bric Cisterna dove si possono osservare i ruderi di un’antica torre di avvistamento .  Un percorso ad anello molto panoramico con vista aperta sulle due valli che attraversa boschi, praterie e noccioleti: siamo infatti sulle colline di produzione della pregiata nocciola “tonda gentile….”

Al rientro si potrà partecipare alla proiezione di documenti storici a cura del dr. Mario Renosio dell’ISRAT (Istituto Storico della Resistenza di Asti) .

Degustazione prodotti tipici a cura della PROLOCO di Castino

Partenza: ore 10 – Ritrovo: 12050 Castino (Cn), Piazza del Mercato

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico), ad alto interesse storico-letterario e panoramico.

Domenica 12 Giugno SR

 San Benedetto Belbo: Il sentiero dei racconti

Partendo dalla zona “Monastero” di San Benedetto Belbo, a pochi passi dal leggendario “Gorgo” e attraversando la  frazione  Cadilù,, luogo letterario fenogliano ,  si raggiunge  l’abitato di Mombarcaro conosciuto come “la vetta delle Langhe”. Durante il percorso avremo modo di visitare la cappella di San Rocco con il ciclo di affreschi attribuiti ad Antonio Occelli da Cava e gli affreschi datati XIII-XIV secolo provenienti dall’antica chiesa romanica di San Pietro e conservati nell’attuale chiesa parrocchiale. Una piacevole escursione sulle colline dell’Alta Langa che hanno ispirato i più bei racconti dello scrittore albese Beppe Fenoglio.

Al rientro a San Benedetto in occasione della festa del paese degusteremo le “BAGASCE FRITTE” (antica specialità gastronomica locale) in abbinamento ai prodotti del territorio.

Partenza: ore 10 – Ritrovo: 12050 San Benedetto Belbo (Cn) zona Monastero, Lago della Verna.

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico, ad alto interesse letterario)

Domenica 19 Giugno

 Feisoglio: Il sentiero della Valle Balbo tra arte e natura

Un percorso alle porte dell’estate che si sviluppa sulla panoramiche creste collinari poste sulla parte destra della Valle Belbo: sentieri ora  dimenticati che custodiscono, negli edifici religiosi e nei centri storici,  la testimonianza di un ricco passato. Cammineremo sulle tracce degli artisti che hanno lasciato dei piccoli gioielli d’arte affrescando tra il 1300 e il 1400 le pareti delle chiese di queste colline. Panorami aperti sul territorio dell’Alta Langa si intervallano a boschi ricchi di una vegetazione quasi mediterranea  e a estesi  noccioleti che producono la pregiata “Tonda Gentile”. Durante l’escursione sono previste visite di  interesse artistico  e la visita ad una azienda agricola di produzione e lavorazione della nocciola..

Al termine merenda  a base di prodotti tipici .

 Partenza: ore 10 – Ritrovo: 12050 Feisoglio (Cn), Piazza XX Settembre

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

Domenica 26 Giugno

 Torresina:  Appuntamento nei boschi sulle tracce di Napoleone

Appassionante escursione sulle alte colline di Torresina dove si alternano panoramici sentieri di altura a freschi anfratti  boschivi.  La stupefacente vista sull’arco alpino accompagna i nostri passi in questi luoghi già conosciuti e abitati nel periodo dell’antica Roma, presenza confermata dal ritrovamento di un’antica stele. Nell’aprile del 1797 queste colline furono teatro di scontri fra le truppe napoleoniche che tentavano la presa del colle della Pedaggera  ed i difensori piemontesi.

Per terminare la giornata in bellezza (o in bontà) qualcosa lo escogiteremo!!

Partenza: ore 10 – Ritrovo: 12070  Torresina (Cn), Piazza della Torre

Tempo di percorrenza: 4 ore – Difficoltà E  (Escursionistico-Turistico)

Organizzato da: TERRE ALTE ESCURSIONI    LOGO 

Quota di partecipazione di 8 Euro a escursione escluse eventuali degustazioni; fornirsi di pranzo al sacco.

Gratuità per i minori di 18 anni accompagnati dai genitori. La partecipazione alle escursioni è aperta a tutti, la prenotazione non è obbligatoria ma gradita.

Per la conferma del programma delle escursioni consultare il sito: www.terrealte.cn.it 

per info e prenotazioni:

info@terrealte.cn.it   tel. +39.333466338  /  +39.3396575703

 

Gli organizzatori non si assumono alcuna responsabilità su infortuni, danni o smarrimenti durante lo svolgimento delle escursioni. I CANI (docili) POSSONO PARTECIPARE!